Microcorrente applicata dalla stimolazione di punti (MPS - Microcurrent Applied by Point Stimulation): una nuova speranza per il mal di schiena causato da neuropatia cronica

Neuropatia periferica: una condizione stressante

La neuropatia periferica è una condizione causata dal danno ai nervi periferici, cioè quelli coinvolti nella percezione, mandano cioè gli impulsi dal mondo esterno al cervello. Fanno parte di un circuito infallibile, molto efficiente dove persino un ciuffo di capelli che tocca il piede può essere percepito dall’individuo in meno di una frazione di secondo.

Sfortunatamente, questi nervi possono essere danneggiati da vari motivi che provocano sensazioni alterate, ridotte o completa perdita di sensibilità. Le sensazioni alterate possono essere sotto forma di formicolio, dolore bruciante, crampi e così via. Se le sensazioni sui piedi sono compromesse, quando si cammina, ci si sente come se si stesse camminando sulla lana.

La perdita di sensibilità può anche causare danni alle mani e ai piedi poiché non si è più in grado di sentire dolore, quindi, non è in grado di ritirare l’arto mentre incontra un oggetto appuntito o qualcosa di caldo o dannoso.

La zona del problema dipende dal nervo o dai nervi interessati. Un singolo nervo può essere colpito causando perdita di sensibilità e / o paralisi. Un esempio classico è se qualcuno si addormenta su una sedia con il braccio sospeso dietro la testa e si sveglia con il braccio paralizzato. Una neuropatia periferica a “guanto e calza” è quella in cui sono colpite mani e piedi.

Cosa causa la neuropatia periferica

La neuropatia periferica può essere dovuta a molte ragioni. I pazienti diabetici sono molto vulnerabili ad esso poiché un alto livello di glucosio nel sangue danneggia le fibre nervose periferiche. È una delle ragioni principali per lo sviluppo del piede diabetico. Qui, a causa della neuropatia periferica, una persona subisce ripetuti traumi e infezioni che possono provocare deformità dei piedi nei casi più gravi.

Alcol

Il deficit di vitamina B cronica, in particolare B1 (tiamina), B6 ​​(piridossina) e B12 (cobalamina) provoca neuropatia periferica. L’alcol esaurisce il complesso di vitamina B del corpo ed è anche tossico per i nervi periferici. Le persone che fanno uso eccessivo di alcol possono sviluppare quindi neuropatia periferica che si aggrava man mano che il consumo continua.

Virus

La neuropatia periferica è una delle manifestazioni delle malattie croniche del fegato e dei reni.
Malattie infettive come l’herpes zoster, l’HIV e la lebbra, causano infiammazione cronica e danno ai nervi periferici con conseguente disabilità cronica per il malato.

Farmaci

Alcuni farmaci causano anche neuropatia periferica. Tra questi, i fluorochinoloni come la ciprofloxacina, i farmaci anti-tubercolari come l’isoniazide, il metronidazolo utilizzato per le infezioni intestinali da protozoi ed eccetera, sono alcuni dei farmaci che possono causare neuropatia periferica come effetto indesiderato. La sospensione del farmaco incriminato aiuta a migliorare i sintomi.

Terapie per i tumori

La radioterapia e la chemioterapia utilizzate per trattare qualsiasi tumore possono danneggiare i nervi periferici e le cellule maligne causando sensazioni anormali o alterate.

Altre cause

Chi lavora molto alla scrivania, chi usa il computer per lunghe ore, diventano inclini a sviluppare la neuropatia periferica.

L’esposizione a sostanze chimiche come mercurio, piombo, arsenico e tallio in ambienti industriali si traduce in neuropatia periferica nei lavoratori. Gli insetticidi contengono anche sostanze chimiche che causano danni ai nervi. I lavoratori che si occupano di loro quotidianamente sono quelli che ne sono maggiormente colpiti.

I prodotti chimici tossici per i nervi, come il mercurio e l’arsenico, sono presenti anche in alcuni prodotti a base di erbe. Le persone usano questi prodotti innocentemente considerandoli un’alternativa sicura alla medicina moderna che produce alcuni effetti secondari. Inavvertitamente, soffrono di neuropatia periferica.

Conseguenze anche sul sonno

È una condizione problematica, quando si hanno sensazioni anormali o ridotte in qualsiasi parte del corpo. Spesso, il sonno viene disturbato dalla sensazione di bruciore alle mani e ai piedi. A causa della grave alterazione della sensazione del dolore, una persona trova difficile lavorare o persino camminare a volte.

Accorgimenti da prendere in caso di neuropatia

Assunzione di una dieta nutriente ricca di vitamina B complessa aiuta a prevenire la neuropatia causata da una sua carenza. Aiuta anche a minimizzare la sofferenza dovuta al danno dei nervi periferici. Tale dieta dovrebbe includere cereali integrali, cereali, noci, carne rossa ed eccetera.

Coloro che soffrono di diabete devono mantenere i livelli di glucosio nel sangue ben controllati mediante dieta e farmaci per evitare la neuropatia periferica. Nelle prime fasi, la neuropatia è reversibile nei pazienti diabetici. È meglio evitare l’alcol.

Trattamento farmacologico solitamente prescritto

Il trattamento consiste in farmaci come gabapentin e carbamazepina per fornire sollievo sintomatico nella neuropatia problematica. Farmaci antidepressivi sono anche usati allo stesso scopo. Integratori di vitamina B sono talvolta prescritti.

Ogni volta che una persona sviluppa sensazioni alterate ricorrenti o persistenti negli arti o in qualsiasi parte del corpo, deve cercare un trattamento medico prima che il problema si aggravi.

© Copyright Gondola Medical Technologies SA
GONDOLA è un dispositivo medico CE 0476. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d'uso.
GONDOLA è un marchio registrato di proprietà di Gondola Medical Technologies Sa. Tutti i diritti sono riservati.

Gondola progetto europeo
Digital marketing Latitude 46 Lugano